Honeywell Premium Purificatore d’Aria con Ionizzatore

Honeywell Premium è il secondo purificatore d’aria che ho ordinato dell’omonimo marchio (l’altro era il “fratello minore” per così dire Honeywell True che per altro mi aveva già abbondantemente soddisfatto con i suoi risultati),e si tratta di un prodotto di fascia alta.

DESIGN :
Il design del prodotto è moderno, forse anche troppo, sembra un condizionatore d’aria molto piccolo, le sue dimensioni sono 27,5 x 41,5 x 59 cm per un peso di circa 6kg.
Frontalmente ha una placca bianca che può essere rimossa con facilità estraendola con entrambe le mani dai bordi laterali, e all’interno di essa troveremo i filtri (impacchettati che sarà necessario liberarli dall’involucro al primo utilizzo).
Nella parte superiore troviamo una pulsantiera con tecnologia “soft touch” ossia sfiorando i tasti il pannello recepirà il tocco.
Attorno questa pulsantiera sarà presente un led che si illuminerà durante l’attività del purificatore, avvisandoci tramite il colore apposito lo stato di aria che abbiamo nella stanza.
Colore Blu : Aria ottima
Colore Arancio : Aria accettabile
Colore Rosso : Aria pessima

PULSANTI E OPZIONI:
Nella pulsantiera avremo varie possibilità di configurazione per l’attività del nostro purificatore.
Per cominciare sulla sinistra troveremo un tastone con l’orologio, premendolo sceglieremo l’autospegnimento se tra 2, 4, o 8h di attività.
In basso a sinistra trovermeo il tasto “auto” che permetterà una configurazione automatica e autogestita per il miglioramento dell’aria (una funzione molto utile a mio avviso se non volete perdere tempo a configurare varie cose).
Il tasto alla sua destra è quello dello ionizzatore, se lo attiviamo, l’aria entrante verrà ionizzata così che le particelle impure verranno appesantite e facilmente filtrate dai filtri che avremo a disposizione.
Il tasto successivo è “sleep mode” se dovete andare a dormire, ridurrà di molto il rumore (diventando quasi completamente silezioso) e spegnendo le luci vi garantirà un sonno tranquillo.
In altro troviamo il tasto power (per accendere o spegnere il dispositivo).
Sulla destra ancora troviamo in basso il tasto “lock” (con disegnato un lucchetto), esso se tenuto premuto 4 secondi bloccherà l’interfaccia in modo che se avete bambini non rischierete che vadano a giocarci premendo tutta l’interfaccia (come ad esempio ha fatto il mio).
Ultimo tasto in basso a destra indicherà lo stato dei filtri e quando sarà necessario sostituirli.
Troviamo infine sempre a destra ma più in alto il tasto che ci permetterà di selezionare il tipo di purificazione che desideriamo, per questo avremo 4 opzioni : Germi , Generica, Allergeni, Silenziosa.(è come il tasto sleep).

I TRE FILTRI :
La sua tecnologia si basa sul filtraggio dell’aria attraverso ben tre filtri : il primo reticolato classico (come quelli che hanno i condizionatori), il secondo a carbone granulare (possiede una gabbia a nido d’ape con dei carboni all’interno di ogni cella) e infine il filtro True-Hepa che è quello più costoso e anche il più minuzioso per la rimozione di allergeni e germi di varia natura.
Questi tre filtri hanno tre durate differenti tra loro (sopra i 12 mesi).
Andranno cambiati quando questo periodo sarà terminato, vi inserisco qui sotto i rispettivi articoli che potrete acquistare su Amazon proprio perché in questo modo saprete dove reperire tali pezzi :
preFiltro : Honeywell hrf-ap1e prefiltro
Filtro al Carbone : Honeywell hrf-l710e filtro a carbone
Filtro True Hepa : Honeywell hrf-q710e true-hepa
Al momento per cambiare il filtro a carbone e hepa siamo intorno i 140 euro, mi rendo conto che è una cifra che può sembrare eccessiva ma i prodotti di fascia alta hanno questi costi (specie se si tratta di filtri così importnati da potervi filtrare il 99,7% di allergeni.

PROVE SUL CAMPO :
Il primo posto dove ho scelto di metterlo è stata la camera da letto, dal momento che in camera da pranzo ho già l’altro e la camera da letto è i posto più importante della casa visto che dobbiamo dormirci, e in famiglia siamo allergici in 2 su 4 quindi era fondamentale che ce l’avessimo.
Da subito ha segnalato la luce rossa quindi “aria in pessimo stato”.
Abbiamo impostato tutto al massimo e lasciato lavorare per circa 8h e dopo questo tempo l’aria è tornata ad essere “ottima” rappresentata dalla luce blu.

Ovviamente essendo periodo di pollini, nel giro di un giorno, già c’era bisogno ancora di una nuova aspirata, però quello che voglio dirvi è se lo si lascia lavorare almeno 2 o 3 ore al giorno l’aria migliora consistentemente, e l’uso dello ionizzatore è certamente una marcia in più rispetto gli altri prodotti che non ne sono provvisti.

Il prezzo è ovviamente proporzionato alla presenza dei tre filtri di cui parlavamo prima più il prodotto vero e proprio che è il motore e blocco elettronico con ionizzatore.
Secondo me ci sta, e il prezzo è anche buono.

Nel caso voleste acquistarlo potrete trovarlo qui : Honeywell Premium Purificatore d’Aria

FOTO:

Lascia un commento